image_pdfimage_print

Non c’è mai limite al peggio, ma soprattutto all’ignoranza. Da qualche giorno gira su internet il video di un personaggio che insulta la Regione Piemonte e la protezione civile del Piemonte sostenendo di aver distribuito mascherine avvelenate allo zinco piritione. Il personaggio in questione, che dice oltretutto che questo “è il suo lavoro”, ma non si capisce bene quale mestiere faccia, sostiene anche di aver fatto “un’approfondita ricerca” analizzando le schede tecniche dei trattamenti con cui sono state sanificate le mascherine, tra cui il Sanitized th 22-27, a base di zinco piritione.

Il video si conclude con l’invito a non usare le mascherine in quanto sono avvelenate e giù insulti alle istituzioni. Una sorte che può capitare anche ad altre regioni. Non vi citiamo appositamente il video, per non dare visibilità gratuita ai megalomani.

Post verità

In gergo giornalistico questa è ciò che si definisce post verità, più comunemente bufala.

Beata ignoranza e mania di protagonismo, ma soprattutto basta bufale. Se questo signore avesse l’intelligenza di capire ciò che legge, avrebbe compreso che il Sanitized 22-27 è un prodotto certificato ed approvato dal marchio Oeko-Tex. Avrebbe fatto una ricerca ulteriore e avrebbe scoperto cos’è il marchio Oeko-Tex. Nel suo video avrebbe dovuto anche approfondire i campi di utilizzo dello zinco piritione. Sarebbe bastato aprire l’armadietto del bagno per vedere in quanti prodotti che usa regolarmente è presente questo componente. E infine avrebbe dovuto cercare anche una relazione tra l’uso di questo componente e il trattamento delle mascherine.

Ma non importa, la ricerca l’abbiamo fatta noi, spendendoci sopra qualche ora di sonno.

Oeko-Tex e Sanitized th 21-27

Oeko-Tex è un sistema di controllo e certificazione indipendente e uniforme a livello internazionale per le materie prime, i semilavorati e i prodotti finiti del settore tessile ad ogni livello di lavorazione, oltre che per i materiali accessori utilizzati. Sul sito di Oeko-Tex si può verificare l’idoneità conferita alla Sanitized 22-27 (clicca qui). L’Oeko-Tex Standard 100 è uno standard unico di certificazione e controllo nel settore delle materie prime tessili, dei semilavorati e dei prodotti finiti in tutte le fasi di lavorazione, che permette di identificare quei prodotti che non presentano alcun rischio per la salute del consumatore.

Sulla base dell’estesa e severa lista dei requisiti comprendente diverse centinaia di singole sostanze regolamentate, lo STANDARD 100 by OEKO-TEX® copre quindi requisiti indispensabili per l’ultilizzo di sostanze chimiche e la loro applicazione. Sanitized th 22-27 ha l’autorizzazione OEKO-TEX®

I prodotti che sono stati certificati con queste qualità, sono venduti con i seguenti marchi

Lo zinco piritione e la bufala delle mascherine avvelenate marchio sanitized
Lo zinco piritione e la bufala delle mascherine avvelenate marchio oeko tek

Zinco Piritione, questo sconosciuto

Per quel che riguarda lo zinco piritione, ha proprietà antimicrobiche, utilizzato anche nella cosmetica e nei prodotti di igiene personale, come lo shampoo, poichè è un agente fungostatico e batteriostatico per trattamenti di dermatite seborroica (la forfora, ad esempio). E’ un antimicrobico-batteriostatico ad ampio spettro, che comprende sia batteri gram+ che gram- che i miceti.

E’ chiaro che essendo un agente chimico, è velenoso se ingerito o inalato. A fare la differenza è la concentrazione del prodotto, esattamente come per tanti altri agenti chimici che teniamo in casa, dall’acido muriatico alla più comune candeggina. Lo zinco piritione viene utilizzato in percentuali ritenute idonee per la sanificazione di tessuti e materiali tessili.

Le mascherine…avvelenate allo zinco

Per quel che riguarda le mascherine, per esempio, il sito Arem Italia cita:”Una mascherina e’ con tessuto antibatterico e antivirus quando questo subisce il trattamento Softgard TZO e Sanitized TH 22-27. Il primo garantisce l’impermeabilizzazione e l’effetto idro-repellente permanente del tessuto, con ottime solidita’ al lavaggio bloccando il passaggio di gocce di salivazione dall’utente all’ambiente e viceversa. Il secondo principio attivo usato (Sanitized TH 22-27) usato per anni, ha dimostrato un’ottima compatibilita’ cutanea, senza possibilita’ di irritazione cutanea o sensibilizzazione. Sanitized e’ un’azienda con sede in Svizzera ed e’ produttore di prodotti per l’igiene e sanificazione e trattamenti antimicrobici per tessuto e materie plastiche”.

Quindi le mascherine sono idonee se vendute con questi requisiti, attestati sul “bugiardino” che le accompagna. Esattamente come per quelle distribuite dalla Regione Piemonte.

Se proprio si vuole fare una critica a queste mascherine è che sono mascherine molto spesse. Non sono il massimo del confort per il periodo di caldo corrente, ma in Piemonte si dice “pitost che niénte, mej pitost

mascherine avvelenate bufala regione piemonte il bugiardino con le certificazioni