image_pdfimage_print

Articolo di Federica Creti

Se la vostra prossima vacanza sarà ad Ibiza siamo certi che avrete in mente l’escursione di un giorno nella meravigliosa isola di Formentera. Questo incantevole luogo, grazie alle sue ridotte dimensioni, ben si presta ad essere vissuto anche in una giornata.

Grazie alla sua vicinanza è molto facile da raggiungere, ricordiamo infatti che la durata del traghetto da Ibiza a Formentera è di solo 30 minuti. Per acquistare i biglietti l’idea migliore è sempre quella di prenderli on-line: risparmierete denaro e spiacevoli code alle biglietterie.

Ora veniamo al giorno della settimana in cui andare a visitare Formentera… perché ne esiste uno migliore di un altro vi domanderete? Beh, tutto dipende dai vostri interessi.
Fondamentalmente ogni giorno è buono per andare ad immergersi nelle limpide acque della “isla bonita” ma se foste appassionati di mercatini artigianali allora è solo nei giorni di mercoledì e domenica che potrete assistere alla fiera hippy più caratteristica di Formentera: il mercatino di La Mola.

Il momento migliore per partire alla volta di Formentera è sicuramente la mattina, in questo modo potrete godervi i diversi momenti della giornata e le relative esperienze.
Ma andiamo con ordine. Una volta arrivati al porto di Formentera è consigliato noleggiare uno scooter, in questo modo sarete indipendenti e potrete muovervi agilmente tra le varie località dell’isola.

Sbrigate le prime pratiche è arrivato il momento di andare in spiaggia! Ma dove? Le opzioni potrebbero essere molteplici ma, se vi fidate di chi l’isola la conosce come le proprie tasche, vi suggeriamo di seguire questo mini itinerario. Vi assicuriamo che farete in un solo giorno tutte le esperienze imperdibili.

Mattina a Ses Illetes

Prima tappa: Platja de Ses Illetes. Dista solo 5 minuti dal porto. Giunti al varco di accesso vi sarà richiesto il pagamento di un piccolo pedaggio: la spiaggia appartiene al Parco Naturale di Ses Salines. Quello che vi aspetta è difficile descriverlo a parole. Una distesa di sabbia bianca che incontra un mare più che cristallino vi proietteranno all’interno di una cartolina.
Verrete letteralmente abbagliati dalla bellezza di questo luogo. La spiaggia è in gran parte libera ma se vorrete affittare un ombrellone e dei lettini vi basterà domandare al personale addetto.

Gran parte della mattinata la dedicherete ai bagni e alle passeggiate su questa meravigliosa spiaggia, se poi, non vi dispiacerà fare qualche passo in più, potrete raggiungere anche la spiaggia gemella di Illetes ovvero Levante. Situata esattamente sul versante opposto, è un luogo altrettanto bello e selvaggio. L’unica differenza sarà dettata dalle correnti: se il vento arriverà da est nel versante di Illetes l’acqua sarà calma, mentre a Levante sarà più agitata e viceversa se soffierà da ovest.

Fenomeno invece che dovrete assolutamente fotografare è quello della spiaggia rosa (che si verifica sia ad Illetes che a Levante). Sul bagnasciuga potrete notare frammenti di polvere corallina che, grazie alla loro pigmentazione, donano particolari e suggestive sfumature rosee alla sabbia.

 playa-de-ses-illetes-la spiaggia rosa

Pranzo sul mare a Migjorn

Tra i vari bagni e le numerose foto scattate arriverà l’ora del pranzo… e dove andare a mangiare a Formentera? L’isola è piena di ristoranti che vanno da quelli più chic e rinomati a soluzioni più economiche ma comunque suggestive. Il nostro consiglio, a questo punto della giornata, è quello di spostarsi direzione Migjorn, precisamente al ristorante La Fragata.
Si tratta di un locale storico dell’isola, presente sin dal lontano 1979. È un ristorante con una vista pazzesca, che propone piatti della cucina tradizionale spagnola ma soprattutto si trova su una spiaggia paradisiaca!

Migjorn infatti è la zona più selvaggia di Formentera e nell’itinerario di un giorno è doveroso vederne almeno un pezzo. L’intera spiaggia, frammentata tra calette e piccole baie è infatti lunga 6 km. Prendete posto al ristorante e se sarete fortunati magari avrete un tavolo in primissima fila. Su cosa ordinare dal menù è difficile sbilanciarsi poiché è veramente tutto molto buono! Ordinate ciò che più vi ispira e, per digerire, non dimenticate di assaggiare l’amaro tipico delle isole Pitiuse: lo hierbas.

Tramonto al chiringuito Piratabus

Dopo aver pranzato è d’obbligo spostarsi nella spiaggia adiacente. Molto grande ed ospitale Migjorn è uno dei posti più autentici di Formentera. Godetevi il vostro pomeriggio fino all’ora del tramonto.
Ma attenzione, non dovrete attenderlo lì in spiaggia bensì spostarvi ad uno dei chiringuitos più celebri di Formentera, il Piratabus.

Vi basterà percorrere pochi chilometri e arriverete in questo luogo di culto ove il mojito è il cocktail di punta. Ordinate il vostro e fate come tutti gli altri avventori. Posizionatevi nella scogliera prospiciente e aspettate con trepidazione il calar del sole. Quando questo inizierà a tramontare sentirete arrivare anche una musica soave dagli altoparlanti posizionati vicino al bar: saranno le note di “Con te partirò” di Andrea Bocelli a coronare quel momento già ricco di pathos.

Dopo l’aperitivo, la vostra giornata a Formentera sarà volta al termine. Non resterà che dirigersi verso il porto e salire sul traghetto che vi riporterà nella movimentata isola di Ibiza.