image_pdfimage_print

Domenica 20 giugno, durante la Grande fiera di Primavera, una parte di Giaveno si trasformerà in una piccola Montmartre. Via Umberto I, Piazza Sclopis e piazza Sant’Antero ospiteranno artisti che eseguiranno per tutto il giorno performance in live.

L’iniziativa è frutto della stretta collaborazione tra l’ufficio Turistico di Giaveno e l’associazione culturale Le Tre Dimensioni. Una collaborazione che sottolinea. come l’arte possa essere fruibile e partecipata da tutti anche di fuori dei soliti circuiti delle gallerie.

L’ arte risveglia meraviglia

L’arte, come insegna uno dei più grandi curatori del mondo, Hans Ulrich Obrist, – dichiara Monica Col presidente delle Tre Dimensioni – risveglia il nostro senso della meraviglia. È la nostra libertà, è tutto ciò che possiamo immaginare.

La collaborazione con l’amministrazione di Giaveno e l’ufficio turistico, partita con l ‘iniziativa 700 passi d’arte nell’Amor di Dante e di nuovo in campo domenica 20 giugno, dimostra sempre più come l’arte sia uno uno strumento per unire luoghi, persone, artisti, idee e stili di vita, insieme a enti e associazioni“.

Foto centro storico di Giaveno
Domenica 20 giugno, Giaveno come una piccola Montmartre
Giaveno

Durante tutta la giornata dalle ore 9.30 alle ore 18.30, sarà possibile vedere performance artistiche dal vivo nelle due piazze a loro riservate. Pittura en plain air, pittura con modella, stili, tecniche e materiali diversi saranno i protagonisti.. Sarà possibile ammirare gli artisti al lavoro oltre che dialogare con loro per conoscere il loro mondo, rappresentato dalla loro arte.

Artisti partecipanti

Giovanna Ciquera, Marinella Giai Via, Sara Calcagno, Simona Ciquera.