image_pdfimage_print

Scopri con noi i luoghi più interessanti del mondo. Oggi, destinazione Giordania: tour virtuale a Petra.

Sesta tappa del nostro viaggio virtuale in giro per il mondo. Destinazione Giordania. Rispettando appieno le vigenti normative del decreto legge #iorestoacasa partiamo per un viaggio virtuale in un altro posto speciale. Oggi andiamo in uno dei luoghi più visitati del Medio Oriente. Partiamo per un tour virtuale a Petra.

La vita moderna ci incoraggia a considerare con attenzione i confini. La Giordania è in un certo senso una distorsione temporale di interazioni culturali, che conserva lo stesso fascino delle sue origini. Un luogo che vi farà venire i brividi. Ciò che vi sorprenderà di questo Paese non saranno solo le sue eccezionali rovine risalenti all’epoca biblica o il deserto del Wadi Rum, famoso per le effimere sabbie dorate e le epiche gesta di Lawrence d’Arabia. Inizierete col fantasticare nel vedere la copertina sgualcita di qualche depliant turistico. Ma nessun racconto e nessuna foto potrà renderle giustizia.

La Giordania

Terra antica, culla delle Sacre Scritture e degli albori dell’Islam, la Giordania da sempre è un luogo attraversato dalle grandi correnti di civilizzazione. Nel 331 a.C. l’armata di Alessandro la conquistò e vi introdusse la cultura ellenistica. Alla morte del condottiero, Giordania, Palestina ed Egitto toccarono in eredità ad un suo generale, Tolomeo. Dopo il regno Nabateo, il territorio passò all’Impero romano, poi ai Bizantini e infine agli Arabi.

Per alcuni secoli la Giordania subì il controllo dai Califfi di Damasco e Bagdad, poi assisté alle lotte tra i Crociati e le truppe dei Saladino, passò per tre secoli ai Mamelucchi e quindi fece parte dell’Impero Ottomano fino all’epoca della grande rivolta araba (1915-18). Oggi i turisti arrivano in Giordania per il mare di Aqaba ma anche per visitare le maestose testimonianze archeologiche del passato, perché muoversi in queste zone significa risalire il corso della storia. L’odierno Regno Hascemita, ospitale ed estroverso, evoca la semplicità di un tempo, l’attaccamento alle proprie origini, un ritorno a tradizioni rispettose e venerabili. 

Tour Virtuale a Petra

La massima attrattiva archeologica della Giordania si trova a sud, a 260 chilometri da Amman. Si tratta della città nabatea di Petra, dai meravigliosi colori rosati, letteralmente scavata nella roccia in una zona di quasi inaccessibili canyon. Petra sta per “pietra”. Il suo nome semitico era Reqem, “la Variopinta”. Quasi tremila anni fa qui vivevano tribù di nomadi arabi, poi i Nabatei crearono questa città-fortezza che raggiunse il suo massimo splendore sotto i Romani, nel II secolo d.C. Nell’VIII secolo, in seguito alla decadenza dei commerci e a catastrofi naturali, Petra fu abbandonata. Le sue cavità hanno ospitato famiglie beduine fino ad anni recenti. Una terra del tutto dimenticata dal mondo occidentale fino a quando il complesso archeologico fu rivelato dall’orientalista svizzero Burckhardt nel 1812. All’apice del suo splendore Petra contava 250.000 abitanti e si estendeva per 250 chilometri, tre volte le dimensioni di Manahattan.

Il Tesoro del Faraone

El Khasneh al Faroun, il Tesoro del Faraone nel parco archeologico, è un tempio scavato nella roccia più incredibile di Petra. Il luogo vi colpirà in modo indelebile e la sua immagine diverrà parte di voi. Quando vi ritroverete immobili ai suoi piedi la meraviglia sarà incontenibile. I turisti possono raggiungere il sito a piedi, a cavallo o in cammello, attraversando una profonda e tortuosa spaccatura nella roccia lunga circa un chilometro. Dopo l’ultima curva, dalla penombra appare la tondeggiante luminosità di El-Khazneh, il monumento più importante e fotografato di Petra, con i suoi ben 45 metri di altezza! Oltre a questa meraviglia ci sono templi, tombe reali, un teatro romano, case, acquedotti, terme, strade lastricate, i resti sparsi del forte legionario di Udruh e i più discosti villaggi di Beidha e Basta, risalenti all’età della pietra.

Grazie e Google Street View partiamo per uno straordinario viaggio interattivo nel sito archeologico di Petra in Giordania. Clicca qui per il Tour Virtuale.

Una delle tappe del Tour Virtuale e Petra, le colonne di un'antica strada romana.
Destinazione Giordania – Una tappa del nostro Tour Virtuale a Petra: colonne di un’antica strada romana.

Petra è molto di più di un luogo magnifico: se c’è una speranza per il futuro, si trova lì. La Giordania è nella lista dei desideri per il tuo prossimo viaggio? Scopri alcuni itinerari all’insegna dell’avventura. Clicca qui.

Previous articleLibrerie ancora chiuse? Al via “Milano da leggere 2020”
Next articleCastelpetroso, il borgo molisano e il suo magnifico santuario.
Maria Grazia De Luca
Laureata in Lingue e Letterature Straniere con un Master in Traduzione e personal trainer a tempo perso. Appassionata di viaggi e sport all'aria aperta. Amo girare il mondo ma più che una viaggiatrice mi piace definirmi una VISITATRICE, MGVISITOR infatti è il nome del mio blog. Quando mi trovo in un posto nuovo immagino di essere un’ALIENA appena arrivata sulla Terra, che osserva con interesse e curiosità tutto ciò che è attorno, che vuole imparare il più possibile da questa stravagante ma bellissima civiltà. Vado a caccia di emozioni, visito luoghi che pochi conoscono, amo vedere gli animali nel loro habitat, parlare con le persone, mangiare insieme a loro e conoscere le loro storie perché penso fermamente che l’umanità, in fondo, non sia una brutta specie. CULTURA, CIBO e NATURA: queste sono le tre parole chiave, i tre elementi fondamentali per vivere un viaggio! Nonostante mi senta, a volte, un extraterrestre, mi impegno a restare “umana”. “Stay Human”