image_pdfimage_print

La terra del liscio non può non celebrare degnamente con una grande festa la famiglia che più di tutte vanta fior fiore di musicisti. “Cara Forlì” sarà una manifestazione dedicata al grande maestro Secondo Casadei e ospiterà anche le esibizioni dei vincitori de “Il Liscio nella Rete“, il contest dedicato ai giovani musicisti under 35 che reinterpretano i brani del miglior liscio romagnolo.

Due giorni, promossi da l’Amministrazione Comunale di Forlì in collaborazione con la Famiglia del Maestro. Un weekend tra musica, libri, scuole di ballo, serie web tv, mostre di abiti e contest per i giovani per un rilancio di questa grande musica, che sta di nuovo conquistando l’Italia anche grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo degli Extraliscio, e per la ripartenza di tutto il settore.

Si approfondirà la produzione musicale di Secondo Casadei, affiancandola ai brani del nipote Raoul. Un’occasione per rivivere la storia musicale di un personaggio che ha portato la tradizione romagnola in tutto il mondo.

Un appuntamento prezioso e imperdibile che si sonderà in una due giorni per coinvolgere vecchie e nuove generazioni del folk di Romagna e del territorio forlivese così attento alla tradizione e all’innovazione del settore.

Cara Forlì

Sabato 4 e domenica 5 settembre Forlì si trasformerà nel tempio del liscio, celebrando la nascita, lo sviluppo e la consacrazione del liscio in Italia. La centralità della città di Forlì nell’evoluzione di questo genere musicale affonda le sue origini nel grande Mercato del Lunedì dell’Orchestrale, che si teneva in Piazza Saffi con il pullulare di capi orchestra, orchestrali e agenzie teatrali.

Forlì ospitava anche un altro appuntamento storico e iconico. Il Primo Maggio, sempre in Piazza Saffi, con protagonista assoluto Secondo Casadei, già allora insieme al nipote Raoul, scomparso quest’anno, e con tutto il suo pubblico di Romagna.

“Cara Forlì” sarà dunque un’occasione per raccontare il grande amore di Secondo Casadei con Forlì e la Romagna. Un amore che passa anche attraverso le canzoni-cartolina, che furono un vero e proprio boom dell’epoca, capaci di raccontare il territorio romagnolo.

Il Liscio nella Rete

La prima edizione del contest si è svolta nel 2016.

E’ il grande contest che coinvolge tutti gli artisti “under 35”. Artisti, band, cantautori, cantanti, rapper, musicisti e artisti di ogni genere e stile e in qualsiasi formazione, provenienti da tutto il Paese e residenti in Italia, per reinterpretare i brani storici della tradizione della Terra di Romagna.

Tra i passati vincitori ricordiamo la Piccola Orchestra Ochtopus, la Banda Putiferio, l’originale dj set Ghiaccioli e Branzini, il grande fisarmonicista Christian Ravaglioli ed il sassofonista Elia Righini.

Le iscrizioni che si sono aperte il 2 agosto e si chiudono nella giornata di oggi, 22 agosto. Prevedono la reinterpretazione di alcuni brani storici del genere liscio. Tra i suggerimenti, Romagna Mia, Il passatore, Il valzer degli sposati, Io cerco la morosa, Un bès in biciclèta, Ciao Mare, Simpatia, La Mazurka di Periferia, Romagna e Sangiovese, Romagna Capitale. Oltre a questi grandi classici della tradizione gli artisti avevano la libertà di scegliere qualsiasi brano del ricco catalogo di brani del liscio.

La giuria è coordinata da Giordano Sangiorgi, organizzatore, tra gli altri, del MEI, la Festa della Musica dei Giovani nella Capitale Città della Cultura, la Notte del Liscio, del Premio Lauzi, del Meeting Music Contest e di Cara Forlì – La Grande Festa del Liscio.

I riconoscimenti speciali

Durante la manifestazione “Cara Forlì” saranno conferiti i primi riconoscimenti speciali ad artisti e personalità del territorio, che hanno diffuso il liscio. Da Riccarda Casadei, figlia del grande maestro Secondo Casadei, e da Giordano Sangiorgi, patron del MEI.

Inoltre, ci saranno la band degli Scaricatori di Portico, oggi Sunadur, da tempo promotori della miglior musica di Secondo Casadei. L’autore Gregor Ferretti, il cantante Michele Fenati, il tenore pop lirico Maurizio Tassani. Un altro riconoscimento andrà anche al giornalista Federico Savini, per aver realizzato il volume Il Liscio nel circuito della musica indipendente.

Ma saranno altri i riconoscimenti che arriveranno per valorizzare tutti coloro che hanno tenuta alta la bandiera del liscio in Italia in questi anni rilanciandone il suo successo, grazie alla partecipazione degli Extraliscio all’ultimo Festival di Sanremo e con il film omonimo nei circuiti dei festival e delle sale cinematografiche grazie all’impegno di Elisabetta Sgarbi e dei musicisti Mirco Mariani, Moreno Il Biondo e Mauro Ferrara.

Sabato 4 settembre

Sabato 4 settembre alle ore 19.00 in Piazza Saffi la presentazione del libro di Mario Russomanno “L’uomo che fece i romagnoli”

A seguire il meglio della produzione musicale Made in Romagna con le Orchestre di Roberta Cappelletti e La Storia di Romagna, presentate da Moreno Il Biondo degli Extraliscio con Alessia Dal Cielo. Ci saranno ospiti di grande prestigio come Mirco Gramellini & Martina Ricci e il grande duo indimenticato di Renzo & Luana fino alle 24.00, accompagnati dai ballerini della New Dance Club di Forlì e intervallati dalla presentazione della web serie tv Secondo Tempo dedicata a Secondo Casadei presentata dalla figlia Riccarda.

Domenica 5 settembre

Domenica 5 settembre dalle ore 17.00 tutti in Piazza Saffi.

Tornano i ballerini della New Dance Club, la Banda Normando Maurizi di Civitella e Cusercoli con tutto il seguito di Majorettes, per poi proseguire con il progetto Made in Romagna Secondo Casadei del pianista Vittorio Bonetti insieme allo scrittore Cristiano Cavina.

Verranno presentati anche due progetti originali Made in Forlì dedicati al Liscio. L’Orchestra CosaFolk di Forlì, dedicata alla riscoperta del folklore romagnolo composto da allievi e docenti di Cosascuola Music Academy di Forli, diretta da Giordano Giannarelli e ideata da Luca Medri (la cantante Matilde Montanari, il batterista Raffaele Calboli, Ezio Tozzi alla chitarra, Nicolas Biondini al basso, Maurizio Vallicelli al clarinetto e sax, Luca Calbucci al sax e clarinetto, Omar Brui alle tastiere, Roberto Gori alla fisarmonica e Giordano Giannarelli alla fisarmonica e arrangiamenti).  

Si prosegue con l’Orchestra ForlìFolk formata da storici musicisti forlivesi come Moreno Lombardi, chitarra e voce, Vince Vallicelli, batteria, Mirco Picchi, pianoforte, Giorgio Fabbri, basso, Federico Montefiori, sax.

Tra gli ospiti il cantante degli Equ Gabriele Graziani e, per il gran finale, il cantautore bolognese Andrea Mingardi.

Info e credits

Cara Forlì” è organizzata dall’Amministrazione Comunale, in partnership con la Famiglia Casadei-Edizioni Sonora, con la produzione di Materiali Musicali (organizzatore del MEI), della Notte del Liscio e della Festa della Musica dei Giovani del Mibact.

Per informazioni e prenotazioni dal 2 agosto: Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Forlì c/o Galleria del Municipio di Forlì ( Lunedì e venerdì dalle ore 8 e 30 alle ore 12 – Solo informazioni: 0543.712627 )Per informazioni e prenotazioni solo via mail dal 2 agosto: email caraforli@gmail.com indicando la data o le date che si intendono prenotare, nome , cognome, telefono, mail, numero di persone da prenotare e se congiunti.

L’evento è per i possessori di Green Pass.

Cara Forlì - la locandina dell'evento