image_pdfimage_print

Riportiamo il comunicato stampa del Comune di Milano, in merito all’erogazione di contributi alle attività culturali e dello spettacolo, a sostegno della categoria.

Nonostante il perimetro economico ridotto consentito dal bilancio comunale in seguito all’emergenza sanitaria, e oltre alla già avvenuta assegnazione agli operatori culturali della città dei 2 milioni di euro del ‘Piano Cultura’ provenienti dal Fondo di Mutuo Soccorso del Comune di Milano, anche quest’anno l’Amministrazione assicura alle realtà che operano nella nostra città la possibilità di ricevere un sostegno alla loro attività di spettacolo grazie a due avvisi, già pubblici, che permettono di accedere a contributi a supporto della vitalità del tessuto culturale milanese”. Questa la dichiarazione dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Primo avviso

Il primo avviso già pibblico ha scadenza il 1° settembre (clicca qui). Potranno presentare domanda di contributo i seguenti soggetti: Istituzioni, associazioni, associazioni temporanee di scopo, società, organizzazioni, imprese sociali, enti pubblici e privati, fondazioni. Tali soggetti devono svolgere attività continuative di spettacolo sul territorio della città di Milano. Tale attività deve avere carattere sostitutivo, integrativo o complementare a quella dell’Amministrazione Comunale.

Lo stanziamento à di 600mila euro. E’ principalmente destinato a mantenere e garantire la continuità della propria presenza alle stagioni musicali e teatrali, alle rassegne teatrali per ragazzi e alle stagioni di danza regolarmente programmate presso teatri, sale e auditorium cittadini. Presenza che vuole essere mantenuta e garantita anche alle forme di ricerca e sperimentazione, alle proposte che favoriscono aggregazione sociale e contribuiscono al processo di rigenerazione di aree urbane svantaggiate, alle azioni destinate al superamento delle barriere culturali e al dialogo interculturale. 
I soggetti richiedenti dovranno dimostrare la capacità di operare con continuità rispetto a quanto portato avanti negli anni precedenti, e garantire il proseguimento dell’attività anche per l’anno 2021. 

Secondo avviso

Il secondo avviso scade il 15 settembre (clicca qui). Possono accedervi li enti che svolgono, in via prevalente o esclusiva, attività di spettacolo a livello professionistico. Tale contributo va a sostegno di iniziative, progetti e manifestazioni culturali che si svolgono, o si sono già svolte, nella città di Milano durante l’anno 2020.

Lo stanziamento è di 875mila euro nel bilancio comunale. E’ quindi destinato a sostegno delle spese sostenute per l’organizzazione di festival, rassegne, eventi e manifestazioni, che quest’anno, viste le limitazioni imposte dalle misure di contrasto alla pandemia, prevedono modalità di realizzazione inusuali e necessarie rimodulazioni nella programmazione.

I soggetti che ricevono un contributo riferito alla realizzazione di una attività continuativa nell’anno 2020 non potranno ricevere un contributo ai sensi dell’avviso per i progetti dello spettacolo riferito allo stesso anno, e viceversa. Per entrambi gli avvisi, tuttavia, potranno validamente presentare richiesta di contributo anche i soggetti che abbiano partecipato (ovvero risultino assegnatari di contributo) nell’ambito dell’avviso pubblico “Concessione di contributi a soggetti attivi nel campo della produzione, della divulgazione e della diffusione culturale che hanno subito gravi conseguenze economiche a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19” nell’anno 2020 (Piano Cultura – Fondo Mutuo Soccorso).  

Per informazioni e chiarimenti: c.finanziamentispettacolo@comune.milano.it