image_pdfimage_print

Con Fantozzi contro tutti continua l’iniziativa culturale de I cinema: Sale nella Vita. Da ottobre a dicembre propone sul grande schermo sette appuntamenti con i grandi film che hanno fatto la storia del cinema italiano.

I cinema: Sale della Vita

I cinema: Sale della Vita è un’iniziativa, che da ottobre a dicembre, proporrà in sette comuni del Lazio, sette diversi appuntamenti. Ognuno di questgi è mirato a far rivivere il luogo della visione cinematografica come vero e proprio scambio culturale con lo spettatore.

Organizzata dall’AGIS con il sostegno della Regione Lazio ed in collaborazione con ANEC Lazio, con il coordinamento artistico di Franco Montini, Roberto Ippolito e Claudio Giustini, l’iniziativa si propone di dimostrare come la sala sia un importantissimo luogo di aggregazione sociale, dove il cinema si incontra con le diverse espressioni artistiche, spaziando tra letteratura, musica e teatro.

Per questo motivo ciascun appuntamento, oltre alla proiezione di un film, prevede incontri dal vivo, esibizioni, confronti a più voci, con la partecipazione di cineasti e non solo.

Venerdi 29 ottobre 2021 alle ore 19, al Cinema Virgilio di Bracciano sarà la volta del film cult “Fantozzi contro tutti”, con la partecipazione in sala della grande Milena Vukovic.

Coordinata dal giornalista e critico cinematografico Franco Montini, oltre a ripercorrere alcune tappe della propria carriera, Milena Vukovic ricorderà i momenti salienti di Fantozzi contro tutti. Un incontro/racconto di una storia professionale e di profonda amicizia che legò Paolo Vilaggio ad una delle protagoniste di punta del ciclo di Fantozzi, la “Pina” nazionale.

Fantozzi contro tutti

Un film che è storia d’Italia, l’unico in cui Paolo Villaggio si è cimentato come regista al fianco di un allora pressochè sconosciuto Neri Parenti.

Fantozzi contro tutti rappresenta e sublima un contesto storico e culturale del nostro Bel Paese. Una pellicola che tra ironia e amare verità descrive perfettamente la figura dell’impiegato medio italiano, traghettandoci attraverso gli utimi tre decenni del secolo scorso. Un personaggio che ha rappresentato nella maniera più assoluta l’evoluzione delle dinamiche aziendali e dello stile di vita delle famiglie italiane.

Fantozzi contro tutti, uscì nelle sale nel 1980. Inaugurò un filone comico stilistico quasi da cartone animato, che fu ben presto imitato o da cui semplicemente si ispirarono numerose commedie italiane successive.

La saga di Fantozzi è lo specchio di una società intera, un’incredibile e realistica fotografia del mondo del lavoro.

Un omaggio dovuto al grande Paolo Villaggio, a ridosso di quello che sarebbe stato il suo novantesimo compleanno.

Fantozzi contro tutti - la locandina del film con l attore paolo villaggio vestito con camicia, cravatta e panciotto, visibilmente trasandato, con i piedi nel fango, in mezzo ad un cimitero di auto rottamate

La signora Fantozzi

Se dietro a un grande uomo c’è sempre una grande donna, dietro il ragionier Fantozzi, uomo mite e “addomesticato” ai doveri professionali, non poteva che esserci una donna remissiva, che passivamente subisce dietro un’apparente felicità una vita mediocre, ma che dimostra all’occorrenza, un carattere forte e un’eccezionale determinazione.

Un’interpretazione che non ha mai avuto eguali e che solo il grande talento di Milena Vukotic ha saputo dare al personaggio il giusto equilibrio nella storia, rendendolo co-protagonista di tutta la saga, a partire dal terzo film, sostituendo degnamente la comunque eccezionale Liù Bosisio.

Fu proprio in questo film che la Vukotic interpretò per la prima volta il ruolo della moglie di Fantozzi. Una “vittima” della situazione coinvolta in alcuni meccanismi di reazione alla stravagante famiglia, come l’innamoramento per il fornaio Cecco, un Diego Abatantuono in pieno rodaggio cinematografico, col quale stabilisce un rapporto di continui giochi e doppi sensi di natura sessuale.

Cinema: Milena Vukovic nel film Fantozzi contro tutti, con i capelli neri raccolti sulle oprecchie con due treccie arrotolate, indossa una camicia bianca e un sopra camicia azzurro

Info utili e prenotazioni

L’iniziativa I CINEMA: “SALE” DELLA VITA è fortemente voluta per far rivivere nelle sale cinematografiche di sette comuni laziali il sapore e la passione di vivere il cinema da vicino. Un progetto culturale che celebra la ripartenza delle attività delle sale cinematografiche italiane, in virtù delle nuove normative vigenti.

Il film verrà proiettato al termine dell’incontro con Milena Vukovic.

L’ingresso alla serata è di € 5, previa presentazione del green pass. Info, prenotazioni e biglietti al sito ufficiale del cinema.

la locandina de "Il cinema: sale della vita"