Vasco Barbieri: “Hey” è il primo singolo dal nuovo album “The Turtle”

0
217
image_pdfimage_print

“Hey” è il primo singolo estratto dall’album d’esordio di Vasco Barbieri, intitolato “The Turtle”.

Un singolo, come del resto tutto il disco, chiaramente ispirato alla new generation del cantautorato d’oltre manica, Ed Sheeran e James Blunt, i primi nomi che mi vengono in mente, ma con un gusto tutto latino.

Una canzone evidentemente autobiografica, che invita a riprendere il coraggio in se stessi e a non arrendersi mai.

Dice proprio Vasco Barbieri a proposito del singolo: “Ho scritto questa canzone in un momento di strana frenesia, una sorta di ansia mescolata all’ispirazione. Iniziai a improvvisare in La bemolle minore, così spontaneamente nacquero i primi accordi e le prime parole della canzone. Il testo che ne uscì fu sia una preghiera che un rimprovero, mi ricordava che facevo parte di qualche cosa di più immenso e dovevo fare la mia parte”.

vasco barbieri the turtle - la copertina dell'album che rotrae, su sfondo azzurro una tartarugacomposta da pietre marroni e bianche

The Turtle

Dieci tracce che raccontano i momenti più importanti della vita del cantautore romano: la confessione di un’anima.

Una colonna sonora cupa, oscura, a volte triste, protagonista assoluto il pianoforte, che per essere gustata e compresa appieno, merita almeno un paio di ascolti, possibilmente con le cuffie a palla.

Arrangiamenti di Francesco Santalucia, direzione artistica di Fernando Alba.

Questa la track list: “Yet”, “Believe”, “Stuck In”, “Occurs”, “Convert”, “Hey”, “Love Remains”, “A Little Bit Of Present”, “To Be Grabbed”, “Take It Easier”.

vasco barbieri - il cantautore, cappello rosso e occhiali da sole, che indossa una t-shirt azzurra, appoggiato ad uno scoglio

Vasco Barbieri

Romano, compositore e filosofo, nasce la prima volta il 6 agosto 1985, la seconda volta il 30 aprile 1993, dopo un coma, che lo riporta allo stato iniziale.

A sette anni torna a casa con gravi danni alla vista, si avvicina al pianoforte ed esegue ad orecchio “Caruso” di Lucio Dalla, senza aver mai suonato prima.

Da quel momento la musica diventa per lui un luogo e rifugio sicuro che gli permette di conoscere se stesso e costruire il suo nuovo mondo.

A nove anni viene mandato dai genitori a studiare in America, in una Music School nell’Ohio, dove scopre per la prima volta la musica classica.

Successivamente studia tre anni presso l’Actor Studio di Roma, si iscrive alla facoltà di Filosofia e nel 2013 consegue la laurea.

Nel frattempo lavora come Web Designer e si esibisce in numerosi locali della scena romana. Durante uno dei suoi live viene notato dalla regista Sibilla Barbieri che lo presenta a Maqueta Records. L’etichetta discografica decide di pubblicare i primi singoli “A little bit of present e “Convert”.

Il 15 maggio 2020, dopo il lockdown, pubblica “Love Remains”.

Video & Credits

Al momento di “andare in stampa” non è disponibile il video ufficiale del singolo, ma soltanto la versione teaser. Non abbiamo notizie riguardanti la pubblicazione del videoclip.

Vi terremo aggiornati. Stay tuned.

Hey” (etichetta Maqueta Records, distribuzione Artist First), è disponibile dal 25 settembre in radio e digitale.

Potete seguire Vasco Barbieri su Facebook, Instagram e sul canale YouTube.