image_pdfimage_print

Alla cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il TSA Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni, per la regìa di Davide Cavuti, in scena lo spettacolo “Non svegliate lo spettatore”, con Lino Guanciale

Lo spettacolo era previsto per il 23 Aprile 2020, ma la pandemia ha fermato tutto. Teatri vuoti, come i quartieri italiani dove si aggiravano solo ambulanze e volanti della polizia. I cartelloni delle strade con le locandine e i manifesti dei prossimi eventi artistici sembravano una beffa, lasciati li ad ingiallire dal lockdown. Maledetto Covid-19.

Per gli artisti una tristezza infinita non poter salire sul palcoscenico per regalare al pubblico la loro arte. Un anno, questo bisestile, che ha lasciato in tutti l’amara consapevolezza che niente sarà più come prima. Ma l’arte non si ferma, la musica non si ferma e meno che mai la cultura. Tempi duri, è vero, ma finalmente si può ricominciare, almeno in parte, ad avere una parvenza normale di vita e di svago. E dunque, su il sipario e che lo spettacolo abbia inizio.

Lino Guanciale e Davide Cavuti, un binomio vincente

Uno spettacolo dedicato alla vita di Ennio Flaiano, scrittore (vincitore del Premio Strega 1947 con Tempo di uccidere) e sceneggiatore di numerose pellicole dirette da Federico Fellini (I Vitelloni, La strada, Le notti di Cabiria, La dolce vita, 8 ½). “Non svegliate lo spettatore” è un percorso nella vita dello scrittore “attraverso aneddoti, lettere, racconti, i personaggi prendono forma diventando maschere senza tempo“, come afferma il regista e compositore Davide Cavuti.

Itaca… il viaggio” è stato un lungo percorso poetico che ha toccato quasi tutte le città italiane e che ha avuto un riscontro di pubblico davvero importante e il binomio Guanciale Cavuti è parte di un’equazione che ha come risultato il successo. E anche questa volta ci sono tutte le prerogative per assistere ad una spettacolo teatrale di altissimo livello.

Lo spettatore sarà proiettato, con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole, nel mondo della letteratura, del cinema e del teatro attraverso la recitazione di uno straordinario attore quale Lino Guanciale e il commento musicale del maestro Davide Cavuti. 

Lino Guanciale con maglione nero a collo alto e una mano alzata

Non svegliate lo spettatore

Il viaggio con Flaiano (e il suo taccuino) è un prezioso insegnamento per affrontare le nuove sfide dell’esistenza. Il rapporto tra il cinema, il teatro, la letteratura e la musica costituisce una chiave di lettura importante per penetrare i valori di interscambio tra cultura, formazione e apprendimento, affinché siano da stimolo per la ricerca e l’approfondimento delle opere dei grandi scrittori spesso dimenticati”. Dichiara Davide Cavuti.

Sarà quindi un prezioso momento di crescita e di riflessioni, ma anche un’occasione per imparare, attraverso i racconti magistralmente interpretati da Lino Guanciale e le musiche di Davude Cavuti.

Non svegliate lo spettatore“, prodotto dal TSA Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni, andrà in scena il 2 settembre 2020 alla cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Save the date

2 settembre 2020, Auditorium Parco della Musica, Ore 21.00 Cavea, Via Pietro de Coubertin, 30 – Roma

I biglietti per la data del 23 aprile 2020, sono validi per la nuova data del 2 settembre.

Biglietti in prevendita su TicketOne, costo dai 34 ai 43 euro a seconda dei settori.

Non svegliate lo spettatore la locandina dello spettacolo su sfondo giallo lino guanciale con giaccae cravatta appoggiato sui gomiti mentre fuma un sigaro e dietro di lui l'ombra ma di un altro uomo (Ennio Floiano)