“Resilienza” il nuovo progetto di Marco Del Bene, aka Korben Mkdb

0
1200
image_pdfimage_print

Resilienza: capacità di adattarsi al cambiamento. Capacità di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà. Un termine rilanciato da Rita Pavone durante l’ultimo Festival di Sanremo, quasi una premonizione, da parte dell’artista torinese, visto il particolare momento storico che stiamo vivendo sulla nostra pelle. “Resilienza” è anche il titolo scelto da Marco Del Bene, aka Korben Mkdb, per il singolo che anticipa l’uscita del concept album “RESILIENZA 2020”.

“Resilienza 2020” l’album

Diciamolo subito, non è un album facile e di facile ascolto. E’ un disco da palati fini, da veri intenditori.

Per intenderci, quei palati che hanno assaporato gli albori del progressive inglese, tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70. Quelli che si sono stropicciati gli occhi e hanno drizzato le orecchie ascoltando roba come Van Der Graaf Generator, Camel, i primissimi Pink Floyd, piuttosto che i King Krimson.

Il gotha della musica, in tutti i sensi, da cui prenderanno spunto i Tangerine Dream, il primo Alan Parsons, Jean-Michel Jarre, fino ad arrivare all’evoluzione di Kitaro, il mentore giapponese della new age.

Sì, perché “Resilienza 2020” ha parecchie influenze new age, elettroniche, e anche parecchio spinte, ma le ha.

Un album “cinematografico”, evocativo, elettronico e visionario.

Un concept album in piena regola: una sequenza di immagini e stati d’animo, ispirate all’osservazione del mondo attraverso le pareti di casa. La colonna sonora ideale per raccontare le emozioni di questo film che è la vita di tutti i giorni.

Musica da ascoltare a occhi chiusi, rigorosamente con le cuffie in testa: diciotto brani strumentali e un featuring, “Codogno”, con la voce di Sherol Dos Santos.

E come tutti i film che si rispettino, anche qui ci sono i “Titoli di coda”.

“Resilienza” il nuovo progetto di Marco Del Bene aka Korben Mkdb. la copertina del disco che ritrae l'autore, che indossa una t-shirt nera, in uno studio di registrazione, intento a suonare una chitarra elettrica

Marco Del Bene aka Korben Mkdb

Imprenditore digitale, giornalista, autore e producer, attualmente produttore Sherol Dos Santos e Jesus Was Homeless

In un momento dove tutto si è fermato in cui possiamo vivere solo il presente nell’inquietudine del futuro ho raccolto la mia esperienza degli ultimi due anni in 18 tracce da condividere”.

“Resilienza 2020” è un concept album, una possibile colonna sonora di questo momento o di qualunque altro dove si affronta qualcosa di veramente importante. Una prova, e si ha solo un modo per sopravvivere: quello di plasmarsi e trasformarsi in un processo di evoluzione diretto ad un nuovo equilibrio”.

“Sherol ha una voce meravigliosa e l’inserimento nella mia musica è stato più che naturale. Fra le tracce prodotte in queste settimane una piccola canzone dedicata a Codogno. Avevo in mente un canto sacro, e la sua voce ha reso il momento musicale magico e spirituale allo stesso tempo

Il singolo e il video

“RESILENZA 2020” (Instant Crush Records), il nuovo album di Marco Del Bene, è disponibile in digital download, sulle principali piattaforme, dal 20 aprile.