image_pdfimage_print

Ci sono documentari e documentari, ma quello in onda su Netflix è davvero straordinario. “Il mio amico in fondo al mare” è un reportage dettagliato e preciso sulla vita del polpo, realizzato da Craig Foster. Un assist perfetto per la nostra rubrica Zoolandia e parlarvi dell polpo, uno degli animali più intelligenti al mondo.

Le sue caratteristiche

Il polpo è un animale che fin da sempre, grazie ai suoi spettacolari tentacoli ha dato ispirazione a capolavori letterari tipo “Ventimila leghe sotto i mari”.

Il polpo è un mollusco che possiede caratteristiche davvero molto particolari che non sono solite trovare in altri animali. Possiede otto tentacoli, ognuno composto da due file di ventose molto potenti. Esse sono in grado di catturare i pesci più grossi per trascinarli sul fondo del mare. Inoltre, è caratterizzato dalla particolarità di possedere tre cuori ed una pelle in grado di cambiare colore per mimetizzarsi e confondere le prede.

E così come le lucertole fanno con la coda, il polpo è in grado di staccare, in modo volontario, i suoi tentacoli. Questo per fare in modo di scappare dagli attacchi da parte di altri animali. Ma ovviamente, non possiamo non citare il suo più famoso meccanismo di difesa: il getto d’inchiostro.
Questo metodo, oltre a rendere scura la zona, può anche creare danni, a livello fisico, al nemico. I danni avvengono a causa della tirosina, un enzima presente all’interno dell’inchiostro. Una volta spruzzato negli occhi, quindi, può causare una forte irritazione e grandi difficoltà visive.

La straordinaria intelligenza

Il polpo rientra nella classifica dei dieci animali più intelligenti al mondo. Molti scienziati, infatti, sulla base di approfonditi studi hanno considerato il polpo un animale dotato di un’intelligenza diversa anche da quella dell’uomo, definendola quasi come una specie aliena.
Lo straordinario mollusco, visto l’ambiente in cui vive, ha la capacità di orientarsi anche nelle zone più oscure del mare.

Possiede, proprio come l’uomo, una memoria molto sviluppata ed è, inoltre, un animale curioso, simpatico e con un grande senso dell’umorismo. Questa sua innata capacità intellettiva deriva, innanzitutto, dalla sua conformazione fisica. Il polpo, infatti, è un animale costituito da una massa molle di tessuti, priva di ossa e di forma fisica. Per non parlare, poi, della sua straordinaria capacità di cambiare il colore della pelle, ovvero 177 volte in una sola ora.

Il mio amico in fondo al mare

Fino a poco tempo fa, non si avevano input importanti sul comportamento dei polpi. Quello che sappiamo oggi sulle loro abitudini e sui loro comportamenti si deve soprattutto ad un documentario realizzato da Craig Foster e in onda sulla piattaforma Netflix e che vi consigliamo vivamente di guardare.

Il regista e fotografo ha passato un intero anno a studiare e a registrare le attività di una piovra. Attraverso immersioni quotidiane, ha stabilito un legame empatico con l’animale, al punto da averne in cambio una reazione affettiva. Grazie a questo straordinario lavoro, oggi ne sappiamo molto di più.

Come abbiamo accennato prima, ha una straordinaria capacità di mimetizzarsi, che usa sia per cacciare che per difendersi dai predatori. E’ in grado di trasformare la sua pelle da liscia a rugosa, di cambiare colore e di confondersi perfettamente con l’ambiente che lo circonda. Può far spuntare delle corna sulla sua testa o camminare sul fondale trasformando i suoi tentacoli in “gambe”.

E’ in grado di ragionare ed elaborare pensieri. Studia strategie a seconda della situazione di pericolo che incontra, mettendo in atto il travestimento adeguato e riuscendo così a sfuggire agli attacchi dei predatori.

Ha anche la capacità di provare gioia e di voler giocare con altri animali. E’ in grado di inventare e improvvisare, ma soprattutto è in grado di provare fiducia verso un soggetto.

Ma soprattutto, la vita di un polpo è legata alla procreazione. Quando si accoppia, non si muove più dalla sua tana, si nutre a stento e ossigena le uova attraverso un sifone. La gestazione è l’inizio della sua fine e schiusa è il momento in cui la piovra morirà.

Il mio amico in fondo al mare – Trailer

Il polpo Paul

Per non farci mancare nulla, come non ricordare lo straordinario polpo Paul. Per chi non lo conoscesse, polpo Paul era la star dei Mondiali di calcio.

Questa incredibile storia di fama mondiale ha inizio nel 2012, in occasione del Mondiale sudafricano. Paul, è stato in grado di indovinare l’esito di tutte le sette partite della nazionale tedesca.
Lo straordinario polpo veniva lasciato a digiuno per un tempo sufficiente da diventare molto affamato. In seguito a questo, venivano poste all’interno dell’acquario due scatole. Esse contenevano entrambe il cibo che il polpo era solito mangiare, e su di esse la bandiera delle due squadre. La scatola, con sopra la bandiera, che veniva aperta per prima dall’animale, era la squadra che veniva dichiarata vincente.

Polpo Paul durante un pronostico.